Ecco perché è possibile venire da Peperino

Di seguito e in breve, tutte le domande e le risposte estratte dal sito ufficiale del governo italiano, che spiegano perché è consentito venire ad acquistare abbigliamento per bambini presso il punto vendita di Via Gregorio VII 336 dal 15 marzo fino al 2 aprile.

È consentita la vendita al dettaglio di articoli per la prima infanzia?

 

Sì, è ammessa la vendita al dettaglio di articoli per la prima infanzia (quali ad esempio carrozzine, passeggini, seggiolini per auto, lettini), poiché si tratta di prodotti essenziali, al pari delle confezioni e calzature per bambini e neonati, dei giochi e dei giocattoli, e l'acquisto di detti beni si configura in termini di necessità.

Il responsabile di ogni attività commerciale, può esercitare esclusivamente l’attività di vendita di prodotti sopra indicati ed è, quindi, tenuto a organizzare gli spazi in modo da precludere ai clienti l’accesso a scaffali o corsie in cui siano riposti beni diversi da quelli suddetti. Nel caso in cui ciò non sia possibile, devono essere rimossi dagli scaffali i prodotti la cui vendita non è consentita.

Cosa si intende per abbigliamento per bambino?

 

Deve considerarsi abbigliamento ogni tipo di indumento necessario per vestire un minore di età non superiore ai 16 anni, incluse quindi anche le calzature.

Si può uscire per acquistare beni diversi da quelli alimentari? 

 

Sì, ma solo per acquistare prodotti rientranti nelle categorie espressamente previste dal Dpcm 14 gennaio 2021, la cui lista è disponibile nell'allegato 23.

Di seguito l' allegato 23, che indica le attività che possono restare aperte al pubblico (Tra cui la nostra) e di conseguenza tutte quelle attività a cui è possibile far visita, senza incorrere nel rischio di essere sanzionati.

Tutto quanto precedentemente esposto lo trovate sul sito del governo italiano: